Italienische Buchhandlung in Berlin
28 gennaio 2017 ore 20 concerto di Pippo Pollina  & Palermo Acoustic Quintet
Passionskirche - 
Marheineke Platz 1 , 10961 Berlin




Pippo Pollina nasce a Palermo nel 1963 da una famiglia borghese di origini contadine. Cresce e studia nel capoluogo siciliano frequentando negli anni 80 la facoltà di giurisprudenza e l’accademia “Amici della musica” con studi di chitarra classica.

Impegnato nell’allora nascente movimento antimafia collabora al mensile catanese “I siciliani” fino all’omicidio ad opera di cosa nostra del suo direttore storico Giuseppe Fava. Insieme ad altri musicisti palermitani fonda il gruppo Agricantus con il quale lavora fino alla fine del 1985 in sei anni di intensa attività concertistica in Italia e all’estero, e seminaristica nelle scuole medie e superiori della Sicilia.

Pippo Pollina lascia l’Italia alla fine del 1985 per intraprendere un viaggio senza una meta precisa e dopo 3 anni di giro del mondo approda in Svizzera, dove oggi vive, nella città di Zurigo.

Un canzoniere di circa 200 brani incisi nel solco di 19 album. Oltre 4.000 concerti in Italia, Germania, Austria, Francia, Svizzera, Olanda, Svezia, Belgio, Egitto e U.S.A.

Innumerevoli collaborazioni artistiche fra cui rimarchevoli quelle con Franco Battiato, Inti-Illimani, Konstantin Wecker, Linard Bardill, Nada, Georges Moustaki, Schmidbauer & Kälberer, Charlie Mariano, Patent Ochsner, Giorgio Conte etc. fanno di Pollina un artista in perenne movimento creativo.

Svariati premi della critica in rinomate rassegne musicali sia in Italia che all’estero lo indicano come uno dei depositari della tradizione della grande canzone d’autore italiana.

trailer
VVK bei uns /
prevendita da Mondolibro: 35€
*****
domenica 5 febbraio
ore 20 LA CATASTRÒFA "Ein Oratorium für Marcinelle"
Radialsystem , Holzmarktstr. 33, 10243 Berlin

  


Una delle pagine più nere della storia italiana ed europea: la tragedia di Marcinelle avvenuta la mattina dell'8 agosto 1956 in un distretto carbonifero del Belgio, dove morirono 262 minatori, 136 dei quali italiani. Dal libro La Catastròfa di Paolo Di Stefano, Etta Scollo ha composto un oratorio musicale che per la prima volta viene eseguito in Germania, nella sua città di adozione: Berlino.

Con lei sul palcoscenico del Teatro Radialsystem l’attore Udo Samel a dare musica e voce alle testimonianze di vedove, orfani, sopravvissuti e soccorritori, le cui storie si intrecciano con la ricostruzione giudiziaria dedotta dalle carte processuali e dagli interrogatori. Etta Scollo voce solista e chitarra, accomagnata dalle musiciste Cathrin Pfeifer (fisarmonica) e Susanne Paul (violoncello) nonché e il prestigioso gruppo vocale Arcanto di Bologna, sotto la direzione di Giovanna Giovannini.


Etta Scollo
voce solista, chitarra
Udo Samel
voce recitante

Coro Arcanto:
Anna Maria Mele, Silvia Salfi
Soprani
Gloria Giovannini, Marisa Anconelli, Contralti
Fabio Santachiara, Carluccio Poggioli, Tenori
Valerio Bertozzi, Giorgio Franceschi Bassi
Giovanna Giovannini
Leitung
Suanne Paul V
ioloncello, Mandolino, Voce
Cathrin Pfeifer
Fisarmoniaca, Effetti

VVK bei uns /
prevendita da Mondolibro: 20,80€ / 16,40€ (ridotto)
prenotazione:info@mondolibro.de
*****

3 marzo 2017 ore 20  concerto ELIO E LE STORIE TESE

Kesselhaus in der Kulturbrauereiin



Giunti al giro di boa di struzzo dei loro primi 35 anni di vita, gli Elio e le Storie Tese si affacciano sul mercato estero. Non è che finora avessero voluto affacciarsi e nessuno se li fosse filati. È che non avevano voglia. In fondo l’estero è sempre la stessa solfa: nazioni, Londra, Trans-Europe Express, Emmenthal, quella roba lì. Cosa cambierà nel 2017? Il famigerato complesso tutto-simpatia si reca oltreconfine per diversi scopi: scongiurare l’effetto-domino innescato da Brexit (l’uscita di Brescia dalla Lombardia) ed evitare che gli stati membri abbandonino il condominio Europa per il nervoso; portare la propria musica a chi sta peggio di noi (Ungheria, Belgio, Germania) a chi sta uguale a noi(Francia, Confederazione Elvetica, Spagna) e a chi sta meglio di noi (Lussemburgo, Regno Unito); alzare qualche euro. Elio canterà nella lingua dei paesi di volta in volta visitati – compreso il fiammingo – ma solo nel pensiero; la voce sarà in italiano, che è l’idioma più bello del mondo: prova ne è il fatto che se vai in libreria e prendi Harry Potter è in italiano, idem i film al cinema nella stragrande maggioranza dei casi. Le Storie Tese suoneranno l’esperanto della musica, cioè il linguaggio che unisce tutti i popoli in nome del beat (capelloni). Il tour europeo sarà il banco di prova internazionale di una band che ha fatto della fratellanza fra le genti il proprio vessillo, basti pensare a canzoni come Cateto (che parla dell’amore fra due persone di diverse nazionalità), La Canzone Mononota (viene citata Cuba e si fa allusione al Brasile), La Terra Dei Cachi (riferimenti all’Italia).Sarà anche l’occasione per sradicare nel pubblico straniero la convinzione che Bacio – brano del 1999, poco considerato da noi e osannato altrove – sia l’unica hit targata EelST. Se volete seguire come stalker i vostri beniamini in giro per stati membri e non, prenotate per tempo i voli e il torpedone!


VVK bei uns / prevendita da Mondolibro: 29,50€
****